PROGRAMMA

Modulo formativo della durata di 3 ore rivolto a tutti coloro che vogliono conoscere Insegnami a muovermi ed approcciarsi al metodo L’Orma.

uovendosi.

OBIETTIVI

  • Valorizzare  il ruolo del docente
  • Sensibilizzare i docenti al “proprio personale” processo di apprendimento;
  • Fornire strumenti educativi, giochi, esercitazioni atte a favorire l’azione di costruzione del gruppo classe;
  • Offrire stimoli e strumenti per migliorare la riflessione sulla potenzialità di una comunicazione consapevole

CONTENUTI 

L’APPRENDERE:

  • l’insegnare come parte dell’apprendere: zona di comfort e zona di apprendimento. Consigli per predisporsi all’apprendimento da adulti.

LO SCAMBIARE:

  • In Classe con L’Orma:
    • Analisi della situazione di partenza, cosa vogliamo cambiare e come possiamo farlo.
  • Conduzione L’Orma:
    • Condurre un gruppo classe: potenzialità e difficoltà di gestione
    • Il salto di paradigma: vestire i panni dell’alunno

IL PRATICARE:

  • Attività di team bulding: incentivare la cooperazione e la collaborazione fra i componenti  del gruppo
  • Strumenti per la lettura delle principali dinamiche relazionali all’interno di un gruppo

 

COSA PORTI CON TE AL TERMINE DEL CORSO

  • Strumenti per elaborare un tuo dispositivo pedagogico al fine di rendere i tuoi interventi più efficaci sul gruppo classe
  • Attività pratiche da poter riproporre alla tua classe

Un insegnante colpisce per l’eternità; non si può mai dire dove la sua influenza si ferma.
(Henry Brooks Adams)

Questa unità formativa presenta agli insegnanti punti di vista per la lettura delle dinamiche di gruppo e per la sua gestione attraverso particolari modalità di conduzione: dal gruppo obbligato alla formazione di un team. Insegnare per preparare alla vita, muoversi di continuo, evolvere cambiare e surfare tra le generazione che si susseguono.

PROGRAMMA

La giornata è articolata su due moduli di lavoro di 4 ore ciascuno.

A CHI E’ RIVOLTO 

Ai docenti della scuola primaria e secondaria inferiore e a tutte le figure educative che  si trovano per passione o per lavoro a gestire gruppi di bambini e pre adolescenti.

OBIETTIVI 

  • Offrire stimoli e strumenti per migliorare la riflessione sul lavoro di gruppo: l’osservazione, il riconoscimento dei ruoli (innati o costruiti) e la gestione delle dinamiche relazionali conseguenti all’interazione tra le unità
  • Valorizzare il ruolo del docente
  • Potenziare le capacità di leadership nella conduzione del gruppo classe
  • Fornire strumenti educativi, giochi, esercitazioni atte a favorire l’azione di costruzione del gruppo classe

CONTENUTI 

L’APPRENDERE:

  • l’insegnare come parte dell’apprendere: zona di comfort e zona di apprendimento. Consigli per predisporsi all’apprendimento da adulti.
  • Scoprire nuove modalità di approccio adeguate all’ evoluzione dei bisogno che bambini e adulti stanno oggi affrontando nel mondo della scuola e del lavoro

LO SCAMBIARE:

In Classe con L’Orma:

  • Il dispositivo pedagogico: un insieme di strategie atte a rendere l’intervento del docente efficace ed efficiente;
  • La prossemica: il valore delle distanze e l’organizzazione nello spazio, come gestirle al meglio per creare una relazione positiva all’interno del gruppo.
  • Gestione del conflitto e concetto di cura

Conduzione L’Orma:

  • Dalla palestra alla classe: proposte pratiche e strumenti (((non mi viene.. voglio dire che diamo degli strumenti e facciamo delle proposte che nascono in palestra ma possono poi essere trasformate e adattate da loro in base ai loro obiettivi e alle loro esigenze)
  • Condurre un gruppo classe:  concetto di leadership e stili di conduzione, potenzialità e limiti.

IL PRATICARE:

  • Entriamo in contatto: proposte di gioco per creare una relazione sinergica e positiva tra i componenti del gruppo classe
  • Attività di team building: Giochi cooperativi e giochi competitivi

 

3 COSE CHE SAPRAI FARE DOPO QUESTO MODULO 

  • Stimolare i limiti del tuo apprendimento
  • Utilizzare nuove metodologie di insegnamento portando alle tue proposte  creatività e diversificazione
  • Svolgere e condurre esercitazioni per la coesione del tuo gruppo classe

Proposito per il nuovo anno scolastico: che il dialogo educativo sia tale, un raffronto di voci, una coreografia di menti, non un monologo. (orporick, Twitter)

Questa Unità Formativa pone l’attenzione sulla presa di consapevolezza di ciò che comunichiamo e come lo comunichiamo. L’utilizzo delle parole, il tono della voce, il linguaggio del nostro corpo utilizzato in modo consapevole rendono il nostro messaggio coerente ed efficace, limitano l’interpretazione soggettiva di chi ci ascolta.

 

PROGRAMMA

La giornata è articolata su due moduli di lavoro di 3 ore.

 

A CHI è RIVOLTO

Ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado e a tutte le figure educative che vogliono migliorare la propria efficacia comunicativa nel gruppo, per il gruppo.

 

OBIETTIVI

  • Comunicare in modo consapevole e autentico con se e con gli altri
  • Proporre strumenti per il miglioramento  della comunicazione, uno a uno, uno a molti
  • Conoscere e riconoscere differenti tipologie di apprendimento

 

CONTENUTI

L’APPRENDERE:

  • l’insegnare come parte dell’apprendere: zona di comfort e zona di apprendimento. Consigli per predisporsi all’apprendimento da adulti.
  • Predisporre la mente al riconoscimento di differenti punti di vista

 

LO SCAMBIARE:

  • Dal Monologo a due alla comunicazione a due vie
  • Dal palco alla cattedra; come l’orientamento del corpo nello spazio, i gesti, l’espressione del viso, lo sguardo, la scelta delle parole e del tono di voce, la gestione dell’emotività influiscono sull’efficacia di ciò che vogliamo comunicare.
  • comunicazione assertiva con i bambini
  • comunicazione simmetrica, complementare e cooperativa
  • S.A.R.sistema di attivazione reticolare: i pro e i contro di una visione a cornice

 

IL PRATICARE:

  • Giochi di fiducia e di contatto
  • Giochi teatrali con l’utilizzo della  musica
  • Esercitazioni pratiche per l’ascolto attivo
  • Giochi espressivi e gestione delle emozioni

 

3 COSE CHE SAPRAI FARE DOPO QUESTO MODULO 

  • Utilizzare un linguaggio verbale e paraverbale in funzione di ciò del messaggio che voglio trasmettere
  • Conoscere e riconoscere differenti modi di ricevere le informazioni e di esprimerle i pensieri
  • Proporre e utilizzare esercitazioni pratiche per la gestione dell’emotività dei gruppi con cui interagisci